28 Novembre 2020
news
percorso: Home > news > NEWS

Cosa è successo nel quarto set con il Biella Volley......

20-01-2014 14:25 - NEWS
Non voglio dare giudizi e voti ad arbitri e giocatori, ma vorrei spiegare cosa è successo nel quarto set della gara con il Biella Volley, un set vinto dall´arbitro e non dalle squadre in campo. Certo il regolamento lo permette, gli arbitri hanno tutti gli strumenti per agire come hanno fatto in questo caso, il giudizio del primo arbitro in quel momento non è tecnico ma SOGGETTIVO della persona.
Voglio precisare che posso permettermi di fare queste considerazioni come ex arbitro (sino alle categorie nazionali), ex giocatore, ex presidente commissione giudicante provinciale, ex presidente del Comitato Fipav provinciale ecc.. ecc.. e quindi forse capisco qualcosa di pallavolo (non me ne volete di questa presunzione). Rischio il deferimento se qualcuno si sente offeso e può quindi portarmi davanti alla Commissione Giudicante Nazionale. Andiamo per ordine. Quarto set, sul 15-15 tutta la panchina del Santhià ed i giocatori in campo protestano per una invasione clamorosa, un giocatore del Biella Volley invade e cade con il corpo nel campo avversario mettendo tutte e due le mani oltre la linea centrale, l´azione continua ed il Biella conquista il punto. L´arbitro non fischia l´invasione, capitano ed allenatore del Santhià protestano in maniera decisa ed il primo arbitro sanziona la nostra squadra con il cartellino giallo (avvertimento). La regola di gioco prevede l´invasione del solo piede del giocatore al di là della linea centrale, mentre tutta la parte del corpo può invadere ed è solo fallo se questo può ostruire un giocatore avversario nella fase di gioco. L´arbitro non ha sanzionato il fallo di invasione in quanto ha ritenuto che il giocatore invadendo il campo di gioco avversario non ha ostruito l´azione in corso. E fin qui tutto bene, parla il regolamento, ma a vedere e rivedere il filmato si vede chiaramente il nostro centrale Riviera che si sposta per evitare di pestare le mani del giocatore del Biella, una chiara azione di ostruzione. In questo contesto il nostro capitano in campo, Farina, ha protestato e contestato l´arbitro che non ha digerito il modo in cui si è forse espresso ed ha estratto un cartellino giallo nei suoi confronti. A questo punto è scattato (somma due cartellini gialli) un punto per la squadra avversaria che con il punto conquistato e quello del cartellino si porta sul 17-15. Dal filmato comunque si vede che in questa azione il loro palleggiatore mette il piede nel campo avversario !
Rivediamo ora l´episodio chiave di questo quarto set: sul punteggio di 38-37 per il Biella Volley il centrale Zinetti (in campo in quel momento) va su tutte le furie per un fallo non fischiato in indirizzo del Biella Volley, l´arbitro non vede un palleggio del libero dentro la linea dei tre metri, a quel punto qualsiasi giocatore può solo inviare la palla nel campo avversario con i piedi a terra senza saltare, così non è stato, il palleggiatore del Biella in salto ha inviato nel campo del Santhià la palla che ha poi sbagliato il contrattacco. Sulle proteste di Zinetti l´arbitro ha sanzionato il nostro giocatore reo di un gesto scorretto, lo stesso Zinetti ha ammesso di essere stato provocato da un avversario con un gesto improprio. A questo punto l´arbitro non può più, per regolamento, dopo due gialli estrarne un terzo, mostra all´indirizzo di Zinetti il cartellino rosso che implica un punto alla squadra avversaria che va sul 39-37 ed il set viene chiuso con il vantaggio del Biella.
Non stiamo a discutere sul gesto del giocatore che in quel momento ha danneggiato i suoi compagni ma sulla valutazione personale e soggettiva del primo arbitro che aveva, per regolamento, un´altra possibilità per intervenire sull´atleta che lo aveva verbalmente reguardito senza danneggiare la squadra in campo: l´espulsione. In questo caso il ragazzo usciva dal campo ma la partita si continuava a giocare lasciando decidere alle squadre chi meritava di vincere il set, e non l´arbitro. A mio modesto parere una infelice decisione che ha scatenato le ira del pubblico santhiatese e dei giocatori in campo. Ripeto su un errore tecnico arbitrale dove avrebbe dovuto sanzionare un fallo a nostro favore e non visto. Immaginatevi una decisione del genere in un derby in altre località dove il pubblico è più focoso cosa sarebbe successo....Nulla era compromesso se il punteggio permetteva un intervento del genere, ma sul 38-37 questa decisione è stata inopportuna. Ai corsi per arbitri insegnano anche a gestire queste situazioni, evidentemente l´istinto e la reazione dell´arbitro ha prevaricato quel secondo in più per valutare attentamente cosa poteva succedere e valutare il motivo di tale protesta se era legittima. Abbiamo vinto comunque, complimenti anche agli arbitri che, probabilmente, si saranno subìto il set più lungo della loro carriera, per lo più in un derby... Saluti. Daniele Boschetti

Fonte: Daniele Boschetti
THE BLACK FURIES
SPONSOR & PARTNERS
[]
PIZZERIA GABRIELLA
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
STAMPERIA ALICESE
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
LA SAN CARLO SALOTTI
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
BULLI & PUPE ACCONCIATURE
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
ACCONCIATURE SILVIA
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
AXA
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
RENT B AUTONOLEGGI
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
PREFABBRICATI GUERRINI
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
ITALPUNTE
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
SALUS VERCELLI
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
BUFFETTI
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
SPATTINI CARROZZERIA
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
CANTIERI MODERNI
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
PASQUA GELATERIA
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
FALEGNAMERIA NUNZIATA
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
TGEMME SERVICE SRL
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
BALDO TERMOIDRAULICA
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
GOMMA + srl
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
ECOLOGICA
Partner Ufficiale 2019 / 2020
[]
GENERALI
Partner Ufficiale 2019 / 2020

Realizzazione siti web www.sitoper.it